Post in evidenza

Letture in ebook, economiche e comode,oggi si legge così

tre romanzi di Qam, tutti interessanti, leggere in ebook è facile, è bello, su un tablet ci stanno migliaia di romanzi,letture,un tablet p...

poesie di Qam

17/12/17

Gentiloni non ha il coraggio di mettere alla porta la cocca del segretario del Pd.

annunziata a ko. da di maio

ma dai adesso chi lo voterà a sto fantoccio



La barzelletta del giorno...: candidato in ....😂😂😂😂😂😂....ma chi cazzo ti vota😈: via dalla mia terra: tu e il tuo ..di merda...l’avete distrutta! 😡😡😡😡.....

E su #Canale5...hanno provato...inutilmente...a “santificare” il compare di #Berlusconi....#DellUtri...raccontando tante di quelle balle...che le vittime di #Mafia si sono rivoltate nella tomba: è un lurido mafioso!

Emilia Romagna islamica: la mappa delle moschee BREAKING NEWS, EMILIA, ROMAGNA Emilia Romagna islamica: la mappa delle m


BREAKING NEWS, EMILIA, ROMAGNA Emilia Romagna islamica: la mappa delle moschee dicembre 17, 2016 Vox Lascia un commento Sono 176 i centri di culto islamici in Emilia-Romagna. Moschee. Sono i dati della ricerca a cura dell’Osservatorio sul pluralismo religioso (Gris). Si tratta della prima mappatur...
VOXNEWS.INFO

Padoan ammette: “l’Italia ha speso miliardi e miliardi per i migranti” - Siamo Rimasti Soli loading... “L’Europa deve scegliere da che parte stare. Può accettare il fatto che il nostro deficit passi dal 2 al 2,3% del Pil per far fronte all’emergenza terremoto e a…


loading... “L’Europa deve scegliere da che parte stare. Può accettare il fatto che il nostro deficit passi dal 2 al 2,3% del Pil per far fronte all’emergenza terremoto e a…
SIAMORIMASTISOLI.COM

Grillo risponde a Miccichè: «M5S come Aids? Detto da un cocainomane...»

.. "Che idea di Paese può offrire uno che, nella posizione pubblica che rivestiva, ammetteva di assumere cocaina fino a farsela portare al ministero. "...
Dal suo blog, il leader del movimento grillino reagisce alla definizione del commissario di Fi in Sicilia
LASICILIA.IT

PENSAVATE CHE IL PRESIDENTE MATTARELLA FOSSE UNA PERSONA ONESTA? Ascoltate bene la rivelazione shock di Marco Travaglio

RENZI SMENTISCE SE STESSO SULLE PENSIONI D’ORO. FATE GIRARE QUESTO VIDEO E RISTABILIAMO LA VERITÀ!

il video di Luigi Di Maio.
L'immagine può contenere: 5 persone, sMS

33 min

-1:48
Visualizzazioni: 13.533
Luigi Di Maio
35 min
RENZI SMENTISCE SE STESSO SULLE PENSIONI D’ORO. FATE GIRARE QUESTO VIDEO E RISTABILIAMO LA VERITÀ!
Nel dicembre del 2013 un giovane Matteo Renzi in campagna pe..

Luigi Di Maio
33 min
RENZI SMENTISCE SE STESSO SULLE PENSIONI D’ORO. FATE GIRARE QUESTO VIDEO E RISTABILIAMO LA VERITÀ!
Nel dicembre del 2013 un giovane Matteo Renzi in campagna per le primarie del Pd, diceva di voler eliminare le pensioni d'oro. Al direttore Belpietro, che gli rispose che in quel modo non avrebbe racimolato nemmeno 4 miliardi, Renzi ribattè che non erano 4, bensì 12. 12 miliardi.
L'altra mattina ho detto che il MoVimento 5 Stelle al governo avrebbe tagliato le pensioni d'oro generando un risparmio di 12 miliardi di euro che servirà per aumentare le pensioni più basse (pensate che il 65% circa delle pensioni sono sotto i mille euro).
L'unico che si è opposto alla mia proposta è stato un Matteo Renzi invecchiato, diventato in pochi anni strenuo difensore delle pensioni d'oro, infatti quando è stato al governo non ha tolto neppure un centesimo ai più privilegiati. Non dico a chi prende 3.500 euro al mese, ma neppure a chi ne prende oltre 40.000! Ma allora nel 2013 quando parlava di 12 miliardi di risparmi dalle pensioni d'oro ci prendeva in giro? O ci prende in giro oggi? Ci prende in giro sempre, oggi come ieri. Ha sempre voluto garantire chi prende le pensioni d'oro, i vitalizi, i megastipendi. Oggi ha il coraggio di dirlo. Pochi avranno il coraggio di votare questo programma.
Noi elimineremo le pensioni d'oro mettendo un tetto massimo a 5.000 euro netti e generando in pochi anni un risparmio di 12 miliardi che investiremo per aumentare le pensioni più basse. Vi assicuro che non cambierò idea quando sarò al governo!
È importante che il prossimo governo attui misure di equità sociale. Non solo eliminare le pensioni d'oro, ma anche i vitalizi, centinaia di leggi inutili che rendono la vita dei cittadini un inferno burocratico. Così come deve diminuire la pressione fiscale e come dobbiamo dare sostegno concreto alle giovani famiglie che fanno figli. Sembrano cose diverse, ma non è così. Un governo incapace di vedere un'ingiustizia nelle pensioni d'oro, non sarà mai capace di vedere il futuro in una giovane coppia italiana. E questo spiega perché siamo ridotti così. Non sottovalutate tutto questo. Tra meno di 80 giorni potrete dare una svolta decisiva a questo Paese e alla vostra stessa vita. Non perdete questa occasione.

controllati e boicottati sul web, ebbene i sondaggi premiano noi e bocciano la dittatura governativa, ,io mai più vi voterò fate schifo e basta

Sondaggi, Pd in caduta: è il livello più basso degli ultimi 5 anni. M5s primo

Sondaggi, Pd in caduta: è il livello più basso degli ultimi 5 anni. M5s primo
Le formazioni minori, che potrebbero essere alleate del Pd, conquistano il 2,8%. Il centrodestra resta stabile al 36% come riporta il Corriere della Sera

SONO SOLO LADRI CHE hA FATTO PER MERITARSI TUTTI QUEI SOLDI,E UNA DOMANDA?????????????????????ORA FATTI TE STA DOMANDA TE VIVI MEGLIO O PEGGIO DA QUANDO QUESTI POLITICI DICONO DI ANDARE AL PARLAMENTO PER FARE LEGGI PER IL POPOLO..

L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali e sMS

ORA FATTI TE STA DOMANDA TE VIVI MEGLIO O PEGGIO DA QUANDO QUESTI POLITICI DICONO DI ANDARE AL PARLAMENTO PER FARE LEGGI PER IL POPOLO..

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

SONO SOLO LADRI CHE A FATTO PER MERITARSI TUTTI QUEI SOLDI,E UNA DOMANDA?????????????????????ORA FATTI TE STA DOMANDA TE VIVI MEGLIO O PEGGIO DA QUANDO QUESTI POLITICI DICONO DI ANDARE AL PARLAMENTO PER FARE LEGGI PER IL POPOLO..

L'immagine può contenere: 2 persone, sMS

16/12/17

Vitalizi, Boeri a convegno ex eletti: 'Basta vittimismo, date privilegio ai più poveri'. Loro: 'No, non siamo uguali agli altri' -



“Sono i dati. Dati oggettivi, abbiamo fatto studi. Ve li posso dare”. Tito Boeri a stento mantiene la calma mentre parla di vitalizidavanti alla platea dell’associazione degli ex parlamentari. I distinti ex rappresentanti delle istituzioni ascoltano il presidente dell’Inps e protestano: “Ma cosa dice“. E poi brusii, tentativi di interrompere e commenti ad alta voce di chi proprio non può accettare quello che sente: “I parlamentari non sono uguali agli altri cittadini“, arrivano a dire. E’ il 13 dicembre e a Roma si tiene il convegno dal titolo “Populismo e democrazia rappresentativa”. Mentre la legge che dovrebbe decidere, finalmente, il taglio dei vitalizi anche per gli ex giace in Senato e quasi sicuramente non sarà approvata, Boeri decide di presentarsi davanti ai veri detentori dei privilegi e fare due proposte, per lui minime, per loro indegne. Innanzitutto trasparenza dei contributi versati e poi il devolvere su base individuale quella parte del vitalizio che verrebbe tagliata al reddito di inclusione: “Perché mi ricordate chi è sulla plancia del Titanic”, dice. “Avete atteggiamenti anacronistici in un Paese che ha 4 milioni e mezzo di poveri e una disoccupazione giovanile al 40 per cento”. E poi, “perché avete una responsabilità collettiva: avete messo in piedi un sistema palesemente insostenibile e ora dovete rispondere, non potete ignorare il problema né fare le vittime”. Apriti cielo. La sala si scalda, come testimonia l’audio pubblicato da Radio Radicale e la ricostruzione del Corriere della Sera, e il professore della Bocconi deve interrompersi più volte.

è già partita,il mio blog da 5000 visite a 1000 scarse, ti boicottino,poi così Renzi crede che lo si vota e lo si ama di più, io lo voglio in galera altro che voto gli dò

PRONTA LA POLIZIA DEL WEB VOLUTA DA ORLANDO E PARTIRÀ PROPRIO DURANTE LE ELEZIONI. POLIZIA FORMATA DA VARIE ONG, ORGANIZZAZIONI MUSULMANE ARCIGAY ECC. SERVIRANNO A BLOCCARE LE NEWS DI LEGA E M5S CHE TANTO DANNO FASTIDIO E SONO BOLLATE COME FAKENEWS?

nato per magnà, gi in pensione a 50 anni, scrive libri che subito vengono pubblicizzati in tv e pur el cinema fa, cioè robba da raccomandati,mi fa veramente schifo

l'ha messo Napolitano su ordine di Obama che ha già rovinato uno stato nell'america del sud per fare fare affari alle finanze, dai mica siamo scemi,

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

io voto m5s e affaculo al piddì che è solo la diccì travestita, non votateli


Governo a 5 Stelle
2 h
"Maria Elena Boschi ha chiarito tutto quello che doveva chiarire". Il premier Paolo Gentiloni, da Bruxelles, dove si trova per il vertice dei leader Ue, difende la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio finita di nuovo nel mirino per il caso Banca Etruria dopol'audizione di Giuseppe Vegas davanti alla Commissione di inchiesta sulle banche. "Sarà candidata dal Pd e mi auguro - aggiunge - Gentiloni - che abbia grande successo".
"Penso che Maria Elena Boschi - ribadisce - abbia chiarito le circostanze emerse dall'audizione del presidente della Consob. E non mi permetto di dare giudizi" sulla commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema bancario e finanziario, dato che "il governo - sottolinea - rispetta le scelte del Parlamento. Mi auguro solo - conclude Gentiloni - che le prossime settimane non siano dominate da bisticci sulle banche: non mi sembra l'aspettativa maggiore dei cittadini".

Russia, tigre ribelle percorre 700 chilometri in un anno per tornare a casa

Tigre siberiana in Cina

La storia di Vladik

Ma facciamo un passo indietro. Oltre un anno fa, nell’ottobre del 2016, un giovane maschio di tigre dell’Amur era stato osservato aggirarsi tra le vie del porto di Vladivostok, città situata nell’estremo oriente russo, in prossimità del confine con Cina e Corea del Nord. Non è chiaro come Vladik, che prende il nome dalla città di Vladivostok, sia arrivato in città, tuttavia questi animali sono abituati a coprire grandi areali in cerca di prede o di una compagna. La presenza della tigre nei pressi della città ha destato preoccupazione e spavento tra i residenti che hanno allertato le forze dell’ordine. Il 20 ottobre, dopo l’ennesima segnalazione, la polizia ha individuato Vladik e lo ha catturato dopo averlo sedato.

Una nuova casa per Vladik

Dopo essere stato catturato Vladik ha trascorso otto mesi in un centro di riabilitazione che prepara le tigri problematiche o ferite a essere reintrodotte in natura. Lo scorso 15 maggio, finalmente, le porte del centro si sono aperte e Vladik, con un collare gps per monitorarne gli spostamenti, è stato rilasciato nel parco nazionale di Bikin. “Abbiamo deciso di portarlo nella zona più remota della taiga, con un gran numero di ungulati come scorta di cibo”, ha spiegato dopo il rilascio Sergey Aramilev, direttore del Far Eastern Department of the Amur Tiger Center, auspicando che la tigre potesse incrementare la popolazione della riserva. “Spero che resti lì e non vada troppo lontano e che possa aumentare il numero di tigri nel parco di Bikin”. Invece Vladik ha fatto proprio il contrario mettendo presto fine al suo “esilio” nella taiga.

L’incredibile viaggio di Vladik

Nell’ultimo anno la tigre ha percorso circa settecento chilometri, attraversando buona parte della regione di Primosky, per ritrovarsi, quasi, al punto di partenza. Durante il suo incredibile viaggio (documentato grazie al segnale del suo collare) Vladik avrebbe abbattuto tre orsi dal collare e un imprecisato numero di ungulati, ha inoltre attraversato la grande autostrada Vladivostok-Khabarovsk e la famosa linea ferroviaria transiberiana. Non sappiamo se le tigri siano dotate di senso dell’umorismo, fatto sta che Vladik, durante il suo viaggio di ritorno verso Vladivostok, è passato anche davanti al centro di riabilitazione dove era stato segregato proprio per fargli passare la voglia di vita cittadina.
Tigre dell'Amur nel Highland Wildlife Park in Scozia
La deforestazione e il declino delle prede sono pericoli attuali per la tigre dell’Amur, ma la più grande minaccia rimane la caccia di frodo, parti del corpo vengono infatti vendute a caro prezzo sul mercato nero per essere impiegate nella medicina tradizionale cinese © Jeff J Mitchell/Getty Images

Il ritorno a Vladivostok

Vladik è stato avvistato l’ultima volta, pochi giorni fa, nei pressi del villaggio di Yasnoe, vicino all’aeroporto di Vladivostok, ma finora ha evitato con cura le persone e si è tenuto lontano dalle strade più trafficate. Gli esperti del Far Eastern Department of the Amur Tiger Center, che ne stanno controllando i movimenti, ritengono che potrebbe solo costeggiare la città di Vladivostok per dirigersi in Cina o in Corea del Nord. “Eravamo tutti molto preoccupati per il suo destino, ma ora, molto probabilmente, è dove si sforzava di arrivare – ha commentato Pavel Fomenko del Wwf Russia. – Spero davvero che trovi la sua casa e che vada tutto bene”. Qualunque destino attenda Vladik siamo convinti che troverà il suo ambiente ideale, altrimenti non gli resterà che mettersi nuovamente in marcia.

BANCHE E BOSCHI? NO, C’È ANCHE BERLUSCONI Nelle parole dell’ex amministratore delegato di Veneto Banca si è udito il nome di un altro illustre protagonista della politica italiana: Silvio Berlusconi.

 il post di Manlio Di Stefano.

BANCHE E BOSCHI? NO, C’È ANCHE BERLUSCONI
Nelle parole dell’ex amministratore delegato di Veneto Banca si è udito il nome di un altro illustre protagonista della politica italiana: Silvio Berlusconi.
Secondo Vincenzo Consoli, infatti, il Caimano avrebbe prima garantito e poi saldato il prestito da 7,6 milioni di euro concesso a Denis Verdini dall’istituto veneto.
Consoli ha fatto il nome del leader di Forza Italia durante la parte secretata dell’udienza in commissione d’inchiesta sulle Banche, alludendo genericamente a Berlusconi come a “uno degli uomini più ricchi d’Italia” nella parte pubblica. Il prestito di Verdini, all’epoca militante di FI, risale al 2012 e fu chiesto per chiudere alcune esposizioni verso il sistema creditizio e per pagare la sanzione che Bankitalia gli aveva comminato per le vicende del Credito Fiorentino, di cui era presidente.
Insomma, siamo dinanzi al più classico “sistema di potere” all’italica maniera, con PD e FI che si spartiscono il territorio usando le loro reti di funzionari e affaristi.
La Seconda Repubblica sarà, purtroppo, ricordata esattamente come la prima.
Il 4 marzo liberiamocene per sempre votando MoVimento 5 Stelle.

Roma, il ponte finito nel 2011? Da abbattere e ricostruire. Il perito: "Travi non a norma". Ma nessuno vuole pagare - Il Fatto Quotidiano

vergogna solo vergogna La notizia a si commenta da sola Boschi, Gentiloni: "Ha chiarito, sarà candidata del Pd e mi auguro con grande successo"

La notizia a si commenta da sola 
“Potrei essere perfino essere candidato. Potrei non deludere questa attesa, se è così importante per il centro-sinistra”. Così il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni,…
ILFATTOQUOTIDIANO.IT